Landscapefor activities

  • Gli obiettivi, lo statuto, il manifesto dell’Associazione

  • Chi coordina, chi collabora, chi valuta e appoggia

  • Le attività per promuovere Atlas e Documents: interventi, mostre, convegni

  • Le reti e le iniziative di collaborazione. Le convenzioni, i partenariati, gli accordi di ricerca

  • Landscapefor documents: materiali utili per le iniziative e le riflessioni sul paesaggio attivo

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

Questo sito utilizza cookie e tecnologie simili.

Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo di cookie di terze parti. Per saperne di piu'

Approvo

ATLASFOR MAGAZINE: il numero 1

Ormai abbiamo una storia. La presentazione del 9 aprile 2019 per l’area centrale di Torino è l'atto conclusivo di una lunga fase sperimentale e quello iniziale di un programma di implementazione abizioso. Si tratta di APPA, l’Atlante per il Patrimonio e il Paesaggio attivo, inserito nel 2018 in fase sperimentale tra le iniziative per l’Anno europeo del Patrimonio.   APPA utilizza AtlasFor, una piattaforma multilingue che si rivolge ad un pubblico curioso e interessato ad  una conoscenza specifica, che può arricchire le proprie visite (reali e virtuali) in modo mirato attraverso immagini e video non banali, capaci di illustrare aspetti poco noti. Nei prossimi mesi seguiranno altri dossier sugli ambiti territoriali di contesto dei siti Unesco e delle vie storiche piemontesi: ad esempio Langhe e Monferrato, Canavese, Val di Susa, in prospettiva di una copertura italiana totale entro i prossimi anni.

A questo punto abbiamo verificato la necessità di diffondere l’iniziativa, che presenta molti aspetti innovativi e richiede un particolare coinvolgimento degli operatori e del pubblico.
Per pubblicizzare lo sviluppo del progetto abbiamo messo a punto un programma editoriale di pubblicazione periodica on-line: AtlasFor Magazine.

Il numero 1 di AtlasFor Magazine, pubblicato il 9 aprile, è dedicato all’uscita dei dossier di APPA dedicati a Torino e il suo contesto:

  • 200 schede sul Centro di Torino e il suo Paesaggio attivo,
  • le più interessanti Architetture recenti torinesi (scelte in collaborazione con la Fondazione per l’Architettura),
  • la Ciclovia del Monviso (i beni della fascia interessata dal progetto lungo il Po dal Pian del Re a Verrua Savoia, traversando l’area metropolitana).

E’ un prototipo di sviluppo di APPA, che si vuole replicare in altri contesti, a partire da quelli piemontesi, sempre contando sul coinvolgimento degli operatori e degli enti, per la partecipazione attiva nella redazione delle schede per punto di interesse.

AtlasFor Magazine
è in corso di registrazione presso il Tribunale di Torino e ha per direttore responsabile Roberto Moisio, risultando così una rivista on-line scientifica a tutti gli effetti. In questo modo si intendono valorizzare i dossier pubblicati attraverso AtlasFor, che possono assumere carattere di ricerca anche a fini accademici e istituzionali.
In questa prospettiva AtlasFor Magazine non è solo una modalità di diffusione e di pubblicizzazione ma è anche lo strumento per qualificare lo sviluppo del progetto APPA con:

  • una redazione editoriale che coordina il lavoro delle unità locali di raccolta dei documenti nei diversi ambiti territoriali;
  • un board di esperti, che fanno da referenti sulle strategie culturali complessive e che si deve integrare in ogni territorio con esperti locali per aiutare il reperimento e il monitoraggio dei materiali inseriti;
  • una strategia editoriale e una caratterizzazione “stilistica” di AtlasFor, da precisare man mano che si vanno formando gli operatori che collaborano territorio per territorio.

Nel primo AtlasFor Magazine un editoriale evidenzia la novità del doppio asse di interesse: Patrimonio e ”Paesaggio attivo”.  In APPA infatti gli itinerari di visita del patrimonio culturale si incrociano con la mappa degli eventi e delle iniziative programmati. Il pubblico sa dell’iniziativa di uno dei soggetti attivi presenti in AtlasFor perché l’icona geo-localizzata del soggetto organizzatore “saltella” nei giorni precedenti l’evento e può consultare un calendario degli eventi segnalati sulla mappa, aggiornato in automatico.
La mappa e il calendario, comunque consultabili on-line, possono essere messi a disposizione di qualsiasi sito dell’operatore locale, della ATL o dell’ente che ne faccia richiesta.   
In particolare a Torino si selezionano una ventina degli alberghi di maggiore interesse storico-culturale e si offre l’inserimento di AtlasFor direttamente sui siti della loro attività ricettiva.

Un secondo editoriale è dedicato allo “stile” dei dossier di punti di interesse (POI) che si pubblicano.   Vorremmo restituire “il racconto dell’ospite”, cercando materiali scelti tra quelli messi a disposizione da soggetti (studiosi locali, enti e associazioni) che dispongono di un patrimonio di saperi e spesso di un “tono” del racconto ineguagliabile dalle guide ufficiali e dai siti istituzionali.  Si tratta di individuare e coinvolgere i soggetti interessati a mettere in comune la propria documentazione, molto spesso già organizzata in siti dispersi nel web, quasi sempre poco aggiornati e pochissimo frequentati.